K locus (CBD103)

K locus (CBD103)

29 Settembre 2021 0

55,00

Il gene della β-defensina 103 (CBD103) sul locus K ha un ruolo importante nell’espressione del colore del mantello nei cani. La sua proteina si lega all’MC1R, il che si traduce nella commutazione del pigmento. Recentemente la mutazione nel gene CBD103 è stata associata al colore del mantello nero in molte razze di cani. Il locus K è dominante sul locus A e quindi determina se i colori codificati sul locus A saranno espressi. L’espressione del locus K dipende dai genotipi del locus E. Tre diversi alleli sono descritti sul locus K con la seguente gerarchia: KB (nero dominante)> kbr (tigrato)> ky (normale). Codici dell’allele KB (nero dominante) per una colorazione uniforme del mantello. La mutazione non consente l’espressione del locus A, che si traduce in regioni pigmentate solide. A causa della modalità di trasmissione dominante, è necessario un solo allele per la soppressione del locus A. Il cane omozigote o eterozigote esprimerà solo il colore di base del mantello determinato dai genotipi sul locus B ed E. Codici kbr dell’allele per il motivo del mantello tigrato. Permette l’espressione del locus A, ma lo influenza in un modo, quel cane ha schemi agouti tigrati. Il mantello tigrato è costituito da strisce scure di eumelanina su base di feomelanina (fulvo). Il colore delle strisce di eumelanina è definito dai loci B e D. L’allele kbr è recessivo rispetto all’allele KB, ma domina su ky. I genotipi, che esprimono il modello del mantello tigrato, sono kbr / kbr o kbr / ky. L’allele ky è un allele normale senza una mutazione e non ha alcun effetto sul colore del mantello. Consente la piena espressione dei colori definiti dal locus A. Con il test genetico disponibile, è possibile rilevare l’allele KB. Al momento non è possibile una differenziazione affidabile degli alleli kbr e ky, pertanto gli alleli in cui KB non è presente sono etichettati come n. Il test genetico per il locus K determina se il cane è omozigote o eterozigote per l’allele KB che consente l’espressione del locus A, ma non può differenziare quale dell’allele recessivo è presente nel cane testato. Con un’analisi combinata del colore del mantello del genitore e della prole e il test genetico del locus K, è possibile prevedere se il cane è portatore dell’allele kbr. Nelle razze che non esprimono il test genetico del pattern di colore tigrato per il locus K è sufficiente per un’analisi completa.

Categorie: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , Tag: ,