D locus (MLPH)

D locus (MLPH)

29 Settembre 2021 0

55,00

Il locus D è responsabile della diluizione del colore del mantello. La mutazione del gene MLPH (melanofilina) è responsabile della maggior parte dei casi di colori diluiti. Sebbene tutte le mutazioni e i geni che causano la diluizione del colore non siano stati ancora scoperti, tutti i casi di diluizione non possono essere spiegati dai test genetici. Il gene MLPH codifica per una proteina melanofilina, un componente chiave nella formazione dei pigmenti della pelle e dei capelli. Una mutazione nel gene causa la distribuzione impropria dei melanosomi e la diluizione del colore del mantello. La mutazione ha un effetto sulla formazione dell’eumelanina nera e della feomelanina giallo-rossa, sebbene in misura minore. La diluizione del pigmento nero produce un colore del mantello blu o grigio e la diluizione del pigmento marrone risulta marrone chiaro o isabella. Il locus D non è responsabile solo della diluizione del pigmento del mantello, ma diluisce anche il pigmento del naso, dei cuscinetti e degli occhi.

Nel nostro laboratorio, testiamo 3 diversi alleli nel gene MLPH responsabile della diluizione del colore del mantello:

  • Allele d1: è responsabile della diluizione del colore del mantello in molte razze canine
  • Allele d2: è presente in Chow-Chow, Sloughi, Thai Ridgeback e French Bulldog
  • Allele d3: è presente in Chihuahua, Mudi, Pumi, Levriero Italiano, Pechinese, Shetland Sheepdog, Shih Tzu, Tibetan Mastiff e Yorkshire Terrier.

In alcune razze canine possono verificarsi diverse mutazioni contemporaneamente. La combinazione di due mutazioni (d1/d2 o d1/d3) porta anche ad un colore diluito del mantello.

 

Descrizione Genotipo

D/D: Il cane è portatore di due copie dell’allele D dominante ed esprime il normale colore del mantello non diluito; il cane trasferirà sempre una copia dell’allele D alla prole; tutta la prole esprimerà il normale colore del mantello non diluito.

D/d*(d1 ali d2 ali d3): Il cane porta una copia dell’allele D dominante e una copia dell’allele d recessivo; il cane è eterozigote/portatore dell’allele d per la diluizione del colore ed esprime il normale colore del mantello non diluito; la prole avrà il 50% di possibilità di ereditare l’allele D e il 50% di possibilità di ereditare l’allele d.

d*/d*(d1 ali d2 ali d3): Il cane porta due copie dell’allele recessivo d ed esprime un colore del mantello diluito; il cane trasferirà sempre una copia dell’allele d alla prole.

Categorie: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , Tag: ,