F.A.Q (Domande frequenti)


Posso effettuare il prelievo del campione biologico io stesso?

Assolutamente NO. Il prelievo (sia di sangue, sia di sangue su Vetkard) deve essere effettuato da un medico veterinario che certifica, firmando l’apposito modulo compilato on-line, che il prelievo effettuato appartenga a quel cane, controllando il tatuaggio o il microchip.

Chi deve effettuare la spedizione del campione biologico?
Il medico veterinario.

Come vi devo spedire il campione biologico?
Potete utilizzare, a vostra discrezione, sia la posta ordinaria sia un corriere.
Se utilizzate il corriere l’indirizzo a cui spedire è : VetogeneLab, via Ponzio 7, 20133 Milano
Se utilizzate la posta ordinaria l’indirizzo a cui spedire è: VetogeneLab, via Celoria, 10, 20133 Milano.

Il campione biologico che vi devo spedire deve essere refrigerato?
Se il campione biologico è sangue, la provetta deve essere mantenuta in frigorifero fino al momento della spedizione, ma non è necessario tenerla refrigerata durante la spedizione, in quanto si può deteriorare solo se mantenuta a temperatura ambiente per lunghi periodi (diversi giorni/settimane).
N.B. Abbiate cura di proteggere la provetta in modo che non si rompa durante il viaggio!
Se il campione biologico è sangue su Vetkard, va tenuto a temperatura ambiente, e assolutamente MAI refrigerato.

Che cosa intendete per “allegare copia lettera ENCI”?
Se l’ENCI tramite lettera vi ha richiesto il deposito (stoccaggio) del campione biologico o il controllo della parentela della cucciolata, potete accludere la copia di quella lettera insieme al campione biologico. Se non ne siete in possesso, non importa, la pratica di deposito o di accertamento della parentela procederà comunque.

Che differenza c’è tra deposito del campione biologico e profilo genetico?
Il deposito del campione biologico consta unicamente nella conservazione del campione presso il nostro laboratorio.
Il profilo genetico, invece, implica che venga estratto il DNA dal campione, e venga effettuato un profilo tramite marcatori genetici che identifica unicamente il soggetto.
L’ENCI potrà richiedere per controllo il profilo genetico di soggetti di cui avete effettuato solamente il deposito: tale profilo verrà quindi effettuato sul campione che avete depositato (dovrete però ripagare per il profilo genetico).

Che differenza c’è tra profilo genetico e parentela?
Il profilo genetico identifica univocamente un soggetto (una sorta di impronta digitale, però genetica), quindi ci dovete inviare il campione biologico solo di quel soggetto.
Se invece dovete verificare la parentela, significa che di quel soggetto dovete sapere se è o non è figlio dei genitori dichiarati: in questo caso quindi, è necessario fornirci sia il campione biologico del soggetto, sia i campioni biologici di entrambi i genitori, per verificarne la compatibilità.

Se richiedo il profilo genetico del mio cane, il costo comprende anche il deposito?
Sì, se richiedete che venga effettuato il profilo genetico o l’esame di una malattia genetica, il costo comprende anche il deposito del campione.
Se invece avete richiesto e pagato per il deposito del campione biologico e successivamente richiedete il profilo genetico, dovrete pagare l’intero esame genetico, anche se esso verrà effettuato sul campione già depositato.

Dopo che vi ho inviato il campione biologico per il deposito, cosa succede?
Una volta che il campione biologico arriva presso il nostro laboratorio viene registrato, catalogato e stoccato nelle nostre strutture.
Due volte al mese, inviamo all’ENCI un file con l’elenco di tutti i cani che ci sono pervenuti, per comunicarne l’avvenuto deposito presso le nostre strutture.
Successivamente vi invieremo, a casa tramite posta, la fattura e un certificato di avvenuto deposito del campione.

L’ENCI mi ha richiesto la verifica della parentela di una cucciolata, a chi inviate il risultato?
Inviamo il risultato unicamente all’ENCI.
Se la richiesta di verifica di parentela invece non proviene dall’ENCI, ma la volete effettuare in forma privata, il risultato lo inviamo a voi, ma potrebbe non avere valore per l’ENCI.

Il cane è all’estero, come faccio a depositare il campione biologico?
Il prelievo può essere effettuato da un medico veterinario all’estero che certifica che il campione biologico prelevato appartenga a quel cane. Il campione può quindi essere spedito dall’estero a noi, non è necessario che il prelievo venga effettuato da un veterinario italiano.