Analisi del Cariotipo del bovino

"Vista la natura estremamente delicata delle analisi, prima di programmare un prelivo ed invio di un campione di sangue campione di è imprescindibile prendere contatto con il Dr. Pietro Parma attraverso uno dei seguenti canali:
pietro.parma@unimi.it - cell. 348 33 03 743
Si consiglia di prendere visione delle informazioni contenute al seguente link: http://users.unimi.it/citozoo


Il cariotipo del bovino è formato da 60 cromosomi (2n=60), 58 autosomi, e 2 cromosomi sessuali: XX in un soggetto di sesso femminile o XY in un soggetto di sesso maschile.

I cromosomi della specie bovina, ad eccezione dei due cromosomi sessuali, sono tutti acrocentrici e possono essere ordinati per dimensione e per il bandeggio caratteristico che evidenziano dopo specifici trattamenti.
Nella specie bovina le anomalie più diffuse sono le traslocazioni Robertsoniane (o fusioni centriche), le traslocazioni reciproche ed i chimerismi.
Gli animali portatori presentano alterazioni riproduttive che possono andare dall'ipofertilità alla completa sterilità.

L’analisi cariologica rappresenta quindi uno strumento indispensabile sia per una diagnosi in presenza di problemi riproduttivi e/o alterazioni somatiche sia per valutare la destinazione di un soggetto. Alcune anomalie possono essere individuate semplicemente con una colorazione standard dei cromosomi, mentre per altre è necessario trattare gli stessi per evidenziarne il bandeggio.

 

Per informazioni: http://users.unimi.it/citozoo